I primi due giorni…

…li abbiamo passati a stendere le canalette ed effettuare le prime (poche) tracce nelle pareti. Abbiamo fatto un po’ di confusione, come potete vedere, ma niente di drammatico. Io mi sono dedicato ai 716 metri di cavo speciale XLR+VDM che alimenterà i 24 diffusori acustici, riordinando le matasse secondo la numerazione stabilita nel progetto. Domani mattina cominceremo a passare i … Continua a leggere

Come nasce un arredamento acustico

Colgo l’occasione costituita da una installazione che sto supervisionando a Livorno e vi propongo il primo di una serie di post “fotografici” che illustreranno il processo pratico che porta alla realizzazione di un arredamento acustico allo stato dell’arte. Coprire le parti sensibili dell’arredamento pre-esistente per non sporcarle o danneggiarle mi sembra un buon inizio, no?

Yoursoundscape a LuBeC09

Lucca, dal 21 al 23 Ottobre 2009. A&G Soluzioni Digitali raccoglie consensi, commesse e proposte durante una edizione di Lucca Beni Culturali particolarmente ricca di pubblico e addetti ai lavori, tutti concordi nell’individuare nel binomio X-spat player / Yoursoundscape project, una delle principali novità del settore e sicuramente la più importante proposta a livello acustico-musicale. I sound designer di Yoursoundscape.ning.com … Continua a leggere

Meglio tardi che mai

A parte il finale commerciale, per ben tre quarti del video lo speaker punta il dito contro le stesse problematiche d’inquinamento acustico delle quali ho parlato in modo diffuso nel mio libro del 2007. Mi fa piacere che anche il Sistema, quasi tre anni dopo, si sia reso conto della gravità della situazione nei quaranta paesi del mondo che si … Continua a leggere

Che differenza c’é…

Ciao Alessio, scusa se ti rispondo con un altro post, ho provato ad inserire un commento di seguito al tuo ma il blog non me lo accetta… Un’acustica favorevole è soltanto una delle caratteristiche da considerare per poter realizzare un arredamento acustico allo stato dell’arte. Dopo aver pensato all’isolamento acustico, al trattamento delle riflessioni e della risposta in frequenza di … Continua a leggere

Roma caput mundi

Quando quel caos di concidenze e ripercussioni a catena che chiamiamo vita me lo permette, mi diverto a realizzare degli eventi che definisco esperimenti d’archeologia virtuale del paesaggio sonoro. Innocenti variazioni, sul tema da me preferito del soundscape che ci circonda e delle sue oasi sempre più rare che godono di un arredamento acustico allo stato dell’arte, queste ricerche musicali … Continua a leggere

Fòrmati, formato!

Il formato che ho scelto con i miei fidi collaboratori e colleghi, Umberto Zanghieri e Simone Cercignani, sognando di poter trovare il supporto digitale adatto a veicolare i contenuti artistici in grado di realizzare arredamento acustico, è lo WAV multi-canale. Libero, gratuito ed affidabile, ha tutti i requisiti necessari per funzionare alla grande. Soprattutto con le SD card da 2, … Continua a leggere

Precisazioni imperfette :-)

Mettiamoci d’accordo, per favore… l’arredamento acustico si realizza esclusivamente con l’audio; con il suono ed il rumore, insomma! I pannelli fono assorbenti ed i doppi vetri servono, per l’amor del cielo, ma sono componenti o soluzioni che riguardano l’acustica ambientale. Le casse piatte, in legno pregiato, esoteriche o a forma di caciocavallo (come preferite) possono essere utilizzate come complementi per … Continua a leggere

Perché preoccuparsi dell’arredamento a livello acustico?

Estratto in anteprima dall’introduzione del mio prossimo libro “Il senso trascurato – L’arredamento acustico e le sue forme possibili o immaginabili.“ <<Spieghiamo insieme le vele della nostra fantasia. Lasciamoci trasportare dall’anelito vitale che ci costringe ad ascoltare i nostri sensi, vento atavico ed inarrestabile che trascina da sempre l’umanità verso l’ignoto. Immaginate di trovarvi nel salotto che avete sempre desiderato … Continua a leggere

Trent’anni fa…

« Il concetto di musica designata specificatamente come componente di sottofondo nell’ambiente fu ideato da Muzak Inc. negli anni Cinquanta, e da allora è venuto ad essere conosciuto genericamente con il termine Muzak. Le connotazioni che questo termine porta sono quelle particolarmente associate al tipo di materiale che Muzak Inc. produce – melodie familiari arrangiate e orchestrate in un modo … Continua a leggere