Giardini Sonori Zen

SBSH0545.JPG

Il karesansui 枯山水, è un giardino zen tipico della cultura giapponese, nel quale gli elementi (acqua, piante, pietre) sono rappresentati in maniera simbolica da pietre e ghiaia. L’acqua viene rappresentata da “fiumi” di ghiaia il cui moto si scontra con grosse pietre dalle forme naturalmente disordinate che emergono improvvisamente dal suolo, allo scopo di simboleggiare il dinamismo delle forme della natura. Questi giardini sono abitualmente frequentati dai monaci zen durante la meditazione. Quando vengono evocati metaforicamente da un complemento d’arredo per interni sotto forma di struttura in legno, i karesansui in miniatura sono chiamati Bonseki. “Suoni, forme, colori, profumi: tutte le sensazioni, in un giardino zen, non si fermano ai sensi che le percepiscono, al corpo che le assapora, ma procedono ben oltre, verso gli spazi interiori della mente, verso i luoghi sgombri di preoccupazioni materiali dell’anima purificata” (cit. Wikipedia Italia, giardino zen). Fino al 31 Gennaio, all’evento “No Man’s Land” nell’ex ambasciata francese a Tokyo, il gruppo d’artisti identificato dal nome Kare-San-Sui Surrounding (appunto) utilizzerà una X-spat boX per arredare acusticamente lo splendido giardino interno.

Giardini Sonori Zenultima modifica: 2010-01-12T09:38:00+00:00da luigiagostini
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Giardini Sonori Zen

Lascia un commento