Lo stato dell’arte dell’arredamento acustico

Abbiamo finalmente portato a termine la parte tecnica del progetto di arredamento acustico dell’Auditorium dell’Istituto Musicale Mascagni a Livorno. Si tratta in realtà di una installazione unica nel suo genere, il primo sistema 3D-EST a 24 diffusori in Europa, e la posizione estremamente favorevole dal punto di vista artistico della workstation garantirà costantemente la qualità dei contenuti veicolati. Facile arredare … Continua a leggere

Vero 3D audio…

Scusate il temporaneo black-out nelle informazioni, eravamo impegnati all’Auditorium dell’Istituto Mascagni nella realizzazione della parte più importante per qualsiasi arredamento acustico realmente tridimensionale… Grazie alla professionalità e alla gentilezza di Stefano e Massimiliano della BSE Impianti, la ditta livornese incaricata dalla Provincia di Livorno per l’esecuzione delle opere elettriche e murarie, abbiamo finito anche il posizionamento, l’alimentazione e la connessione … Continua a leggere

Passare i cavi in modo che non si veda niente…

Terzo giorno d’installazione, cablatura dei diffusori acustici. La particolare conformazione della struttura, una chiesa sconsacrata contenuta completamente all’interno di un palazzo del 1800, ci ha permesso il passaggio dei cavi dal lato esterno delle pareti. Ovviamente non sempre si ha questa fortuna e si devono prevedere delle piccole tracce o delle canalette a vista…

I primi due giorni…

…li abbiamo passati a stendere le canalette ed effettuare le prime (poche) tracce nelle pareti. Abbiamo fatto un po’ di confusione, come potete vedere, ma niente di drammatico. Io mi sono dedicato ai 716 metri di cavo speciale XLR+VDM che alimenterà i 24 diffusori acustici, riordinando le matasse secondo la numerazione stabilita nel progetto. Domani mattina cominceremo a passare i … Continua a leggere

Come nasce un arredamento acustico

Colgo l’occasione costituita da una installazione che sto supervisionando a Livorno e vi propongo il primo di una serie di post “fotografici” che illustreranno il processo pratico che porta alla realizzazione di un arredamento acustico allo stato dell’arte. Coprire le parti sensibili dell’arredamento pre-esistente per non sporcarle o danneggiarle mi sembra un buon inizio, no?