Perché preoccuparsi dell’arredamento a livello acustico?

Estratto in anteprima dall’introduzione del mio prossimo libro “Il senso trascuratoL’arredamento acustico e le sue forme possibili o immaginabili.

<<Spieghiamo insieme le vele della nostra fantasia. Lasciamoci trasportare dall’anelito vitale che ci costringe ad ascoltare i nostri sensi, vento atavico ed inarrestabile che trascina da sempre l’umanità verso l’ignoto. Immaginate di trovarvi nel salotto che avete sempre desiderato possedere, seduti su di un comodo divano rivestito con un materiale sconosciuto incredibilmente piacevole al tatto. I vostri occhi sono deliziati dalle forme e dai colori dell’arredamento e nell’aria si alternano profumi complementari inebrianti ma discreti. Avete a vostra disposizione un’ampia selezione di manicaretti dolci e salati e state degustando la vostra bevanda preferita, quando…
Un rumore improvviso e incessante vi fa sobbalzare. La parete che sta alle vostre spalle sta vibrando in modo impressionante. Riconoscete il ritmico percuotere di un martello pneumatico e il magico incanto svanisce in un istante. L’atroce vendetta del senso trascurato si è compiuta.>>

©2009 Luigi Agostini, Ed. LULU.COM

Perché preoccuparsi dell’arredamento a livello acustico?ultima modifica: 2009-09-25T11:36:59+00:00da luigiagostini
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento